ALEXANDRE VAUTHIER SS19 for WOMEN

Alla sfilata SS19 di Alexandre Vauthier ne ha fatto da padrona la meravigliosa Célin Dion, da sempre legata al glamour dal sapor francese della Maison.  

 

“In questa collezione ho lavorato ad ogni essenza della couture francese: le chic Parisien absolu” spiega. Quando gli è stato chiesto di spiegare meglio questo concetto un po’ sfuggente, Vauthier medita : “E’ davvero una questione di allure, di certi codici di colore, di giusto equilibrio tra, diciamo, ricamato e non ricamato. E’ l’eleganza d’ avere vestiti con un taglio impeccabile, sui quali sono state investite ore di savoir faire artigianale, ma che non sembrano appariscenti o troppo esuberanti. Ho voluto esprimere un lusso bilanciato, eppure estremo.”

 

Vauthier ha lavorato su differenti silhouettes. “Ho sempre voluto sfidare me stesso” dice. Una delle forme più couture-ish è ovviamente quella ispirata agli anni ‘60, come la ultra minigonna a palloncino di velluto accostata ad un bolero ricamato e ad una T-shirt bianco candido, o il vestito ultra mini (non potresti indossarne di più corti!) a palloncino decorato con paillettes nere ed un enorme fiocco bianco in taffeta.

 

Sulla stessa onda, un paio di short in satin mostrano con sufficienza le gambe slanciate della modella che accompagna l’outfit con una giacca bianca a maniche rotonde, una sorta di versione progressiva del classico smoking. Questo forte contrasto tra l’accento mascolino e femminile rende il tutto estremamente sexy.

Vauthier ha assecondato il suo amore per il glamor delle ruches in una serie di numeri increspati che facilmente Rihanna, Beyoncé e tutti i suoi clienti dello showbusiness hanno apprezzato con enfasi. “Ho lavorato insieme alla Maison Lemarié per lo sviluppo di una tecnica di produzione delle ruches. Ne è uscito fuori un mix di forme incredibili”, dice Vauthier. Le ruches sono diventata colli, maniche, camice o minidress fantasiosi, sinuosi e ondulanti in satin di seta, o scolpiti e sostanziali in taffeta.

La collezione Vauthier è disponibile su Deliberti.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...