THE STORY OF DUNK

Il 2020 è stato l’anno del rilancio delle Nike Dunk, che ha attirato sia i fanatici delle sneakers sia il mondo del fashion system, grazie alle sue shapes timeless ed alla scelta di nuovi colori ed accostamenti.

Il primo modello nasce nel 1985, si chiama Dunk in onore alle schiacciate dei giocatori di basket, su un un mix vincente che ripropone gli elementi chiave di tre modelli di successo dell’epoca: le Air Force 1, le Air Jordan e le Nike Terminator.
Un mush-up ideato dal designer Peter Moore che ha creato la silhouette in versione alta stondata sulla toe box, pianta larga per la stabilità e ammorbidita sul tallone.


Il brand Nike le colora con le palette dei principali college americani: UNLV, Arizona, Iowa, Georgia, Siracusa, Georgetown, Kentucky, tutte squadre della lega universitaria NCAA.  Ecco l’idea vincente e lo slogan utilizzato al lancio del pack che riscosse e mosse nelle università un forte senso di appartenenza “Be true with your school” .

Nei suoi primi anni la silhouette strizzò gli occhi agli skaters d’america: il look accattivante ed il perfezionamento tecnico di alcune proprietà della scarpa, favorirono il giusto connubio tra estetica e supporto, ammortizzazione e trazione, ma la vera consacrazione avviene nel 2001, quando Sandy Bodecker, fondatore del dipartimento Nike SB, si accorge delle potenzialità della scarpa e delle ampie possibilità di renderla modello di punta per tutti gli skaters.
Nasce così la collaborazione con 4 dei migliori skaters americani: Reese Forbes, Gino Ianucci, Richard Mulder e Danny Supa. I quattro skater daranno vita a delle edizioni particolari della scarpa e aiuteranno la Nike anche ad introdurre delle innovazioni, come la la famosa big tongue

Oggi le Dunk sono diventate uno dei modelli di punta delle release Nike, riuscendo a trasformare ogni lancio in un evento mediatico. Ecco arrivare per il 2021 nuove colorways, ci saranno ben cinque varianti differenti: tre modelli Low e due in versione High.
La prima colorazione è tra l’azzurro ed il bianco per le Nike Dunk Low Coast, le Dunk Low White/Black nella versione classica bianca e nera ed infine le Dunk Low UNLV nelle varianti basse con lo stesso schema cromatico che le rese celebri nel 1985, in seguito all’uscita del pack “Be True to Your School”.

Un tocco di colore arriva per le versioni High con le due colorway: Vast Grey e Football Grey, con il color platino ed il malva accostati al bianco e all’avorio.

In vendita in esclusiva dal 14 gennaio in solo 5 retails italiani, tra cui la boutique Deliberti nelle colorway di seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...