RAF SIMONS ARCHIVE REDUX

Lo stilista belga celebra i 25 anni di attività con la collezione Raf Simons Archive (Redux), il cui nome si rifà al volume Raf Simons Redux, edito nel 2005. Una selezione di 100 capi riesumati dagli archivi storici, quelli più ricercati e collezionati come il bomber “Riot Riot Riot” del 2001 ed il parka “New Order” del 2003, che hanno raggiunto prezzi stellari nel mercato secondario.

La collezione è “un gesto sia creativo che commerciale, offre alle nuove generazioni la possibilità di sperimentare questi capi per la prima volta. Una nostalgia per l’ignoto” e prevede la riedizione di capi che hanno fatto la storia di Simons, come le camicie rosse e le cravatte nere e sottili della FW98 ispirate alla copertina dell’album dei Kraftwerk del 1978 “The Man Machine” e portate in passerella dagli stessi membri del leggendario gruppo pioniere della musica elettronica, durante lo show “Radioactivity” per la Fall/Winter 1998.

Un altro pezzo iconico di Raf Simons, che verrà riproposto grazie alla collezione Raf Simons Archive Redux è la hoodie KOLLAPS della Spring 2002 caratterizzata dalla scritta “Guai a coloro che sputano sulla generazione della paura… Il vento la respingerà“.

Ho ricevuto molte richieste da giovani clienti che cercavano capi specifici, clienti che non erano neppure ancora nati quando li ho realizzati! Così, ho riflettuto molto sull’idea di renderli accessibili: il fatto che quei modelli non fossero più disponibili mi sembrava un vero peccato“.

Il progetto Archive Redux non vuole in alcun modo “mancare di rispetto” a tutti i collezionisti che nel corso di questi 25 anni hanno ben provveduto a collezionare i suoi capi. “Temevo di poter offendere tutti quei clienti che avevano già investito in materiale d’archivio originale, alla fine poi, ho pensato che si trattava solo di 100 pezzi disegnati in un arco temporale di 25 anni. Scegliere non è stato semplice. Se è stato un processo emozionale? Forse in alcuni momenti si lo è stato, perché tutto ciò è molto legato ai ricordi. Ma è stato interessante, curioso”.

“Il progetto era in cantiere da molto tempo”, aggiunge lo stilista, “arriva in un momento importante per me!” Infatti il 2020 è l’anno in cui Raf Simons debutta nella co-direzione creativa accanto a Miuccia Prada, ma l’anno in cui ha creato la sua prima collezione moda donna SS21.
Archive Redux svela oggi l’immagine e la creatività dello stilista, 25 anni di questo talento che ha segnato la moda del primo ventennio del XXI secolo, con lo styling di Olivier Rizzo e gli scatti di Willy Vanderperre.

La collezione sarà disponibile in pochi e selezionati retailer in tutto il mondo, tra cui deliberti.it

Acquista la collezione cliccando qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...