LONDON FASHION WEEK RETURNS TO THE SPECTACLE

IT:

Dopo New York è il turno di Londra, dove si è tenuta una fashion week all’insegna del rinnovamento, accanto ai ex enfant prodige della scena londinese, nuove leve si affacciano all’orizzonte dando una sferzata di novità.

Grande assente il brand londinese Burberry, il cui direttore creativo Riccardo Tisci ha posticipato la sfilata ai primi di marzo, fuori calendario. Stesso discorso anche per Victoria Beckham che non ha sfilato in questa fashion week.

Per fortuna nuovi designers emergenti hanno tenuto testa a questa edizione, una nuova generazione di talenti creativi, come Richard Quinn, Molly Goddard, David Koma, Richard Malone, Stephen Jones, Preen by Thornton Bregazzi, TOGA, Rejina Pyo, Roksanda, Erdem, l’irriverente Matty Bovan e l’irlandese Simone Rocha.

La LFW si propone come una fashion week ibrida, tra online e offline; un format analogo a quello della scorsa stagione.

Raf Simons è andato in scena  tramite una presentazione digitale, segnando un cambio di marcia per il brand che, dopo il cupo e minimalista show primaverile dello scorso settembre a Parigi, è tornato con una collezione eclettica ricca di materiali nuovi come il vinile e tessuti lucidi, le silhouette goticheggianti si ispirano ai dipinti di Pieter Brugel con i Proverbi Fiamminghi.

Occhi puntati sul marchio londinese KNWLS che si è fatto conoscere grazie ai suoi bustier, che nel corso delle stagioni si sono evoluti diventando sensuali bodysuit, top con cut out e bralette strutturate; seguendo la suggestione della designer Charlotte Knowles, che ha reinterpretato questi capi «per le donne che devono lottare per il loro posto nel mondo».

Body sgamabati e giarrettiere gioiello per David Koma, tanto glitter e glamour in versione sportiva.

Molte le star e celebrità avvistate sulla front row, nel suo outfit barocco FKA Twigs perfetta per lo show di Simone Rocha.

L’immancabile Anna Wintour in blazer di pelle blu e maxi gonna coloratissima.

Ma la più fotografata (persino dal figlio Romeo su Instagram dall’altro lato della passerella) è stata Victoria Beckham, immortalata accanto alla magnifica Jourdan Dunn alla sfilata di Supriya Lele, elegantissima in tailleur pantalone nero e pumps bianche.

____________________________

EN:

After New York it is the turn of London, where a fashion week dedicated to renewal was held, alongside the former enfant prodige of the London scene, new recruits appear on the horizon giving a burst of novelty.

The London brand Burberry was absent, whose creative director Riccardo Tisci postponed the show to early March, out of calendar. The same goes for Victoria Beckham who did not show this fashion week.

Fortunately, new emerging designers have stood up to this edition, a new generation of creative talents, such as Richard Quinn, Molly Goddard, David Koma, Richard Malone, Stephen Jones, Preen by Thornton Bregazzi, TOGA, Rejina Pyo, Roksanda, Erdem, the irreverent Matty Bovan and Irish Simone Rocha.

The LFW is proposed as a hybrid fashion week, between online and offline; a format similar to that of last season.

Raf Simons went on stage via a digital presentation, marking a change of gear for the brand which, after the gloomy and minimalist spring show last September in Paris, is back with an eclectic collection full of new materials such as vinyl and shiny fabrics , the gothic silhouettes are inspired by Pieter Brugel’s paintings with the Flemish Proverbs.

Eyes on the London brand KNWLS which has made itself known thanks to its bustiers, which over the seasons have evolved into sensual bodysuits, tops with cut outs and structured bralettes; following the suggestion of designer Charlotte Knowles, who reinterpreted these garments «for women who have to fight for their place in the world».

High-leg bodysuits and jeweled garters for David Koma, a lot of glitter and glamor in a sporty version.

Many stars and celebrities spotted on the front row, in her FKA Twigs baroque outfit perfect for the Simone Rocha show.

The inevitable Anna Wintour in a blue leather blazer and colorful maxi skirt.

But the most photographed (even by her son Romeo on Instagram on the other side of the catwalk) was Victoria Beckham, immortalized next to the magnificent Jourdan Dunn at the Supriya Lele fashion show, very elegant in a black trouser suit and white pumps.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...